Pagine

domenica 12 gennaio 2014

Someone like you? Anzi una scimmietta.

Le incongruenze mi fanno prudere i pollici. In una maniera assurda, non vi dico, anche perché gli ornitorinchi i pollici non li hanno. Immaginate che confusione. Allora diciamo che mi fanno prudere la punta delle zampette palmate. Comunque un fastidio. [E si, lo so che in inglese la frase idiomatica mi prudono i pollici si usa per altro, ma concedetemi questa piccola licenza]. 
Alle radici di questo mio piccolo fastidio, c'è una donna. E che donna. In realtà ha solo quattro anni in più di me, ma vive praticamente su un altro pianeta. In realtà la cosa mi turba tanto perché la sua incongruenza originaria ha portato ad una cascata di incongruenze in tutto il mondo. Qualcuno rimetta ordine. 

Lei, l'origine del problema, è Adele Laurie Blue Adkins, a tutti nota solo come Adele. No, non sono impazzita, non è un post che sarà dettato da un mio odio verso le sue canzoni, che anzi mi piacciono e trovo molto gradevoli. No, è un post che eviscera una realtà oggettiva.

Il problema è "Someone like you". No, tipo, presente, la canzone strappalacrime e lacrimestrappa su una tipa che dopo una rottura finge di fare la forte e dice: "Sai che? Frega niente, troverò uno come te". Poi si gira e giù secchiate di pianti, bidoni di gelato al cioccolato e corti di amiche che le dicono di stare tranquilla, che lui era uno stronzo, ma va, non ti meritava e tutte le frasi del caso, presente, no? La canzone che non si ascolta immediatamente dopo la rottura, ma nel momento in cui si vede l'ex avvinghiato ad un altro individuo dell'opposto o dello stesso sesso, avvinghiato così stretto e con la lingua così a fondo nella gola che non è più un bacio, ma una gastroscopia. Quando non è neanche più ripensamento, ma senso di possesso, quel giocattolo era mio, ridammelo. La fase che viene poco prima del bivio tra il "Lo riconquisterò" [errore, errore madornale] ed il "ci metto una pietra sopra" [senza specificare se sulla storia o sull'ex].
Ecco, proprio questa canzone qui. 

Singolo di successo del secondo album di Adele, 21, quando lei già aveva perso un bel po' di chili inutili. No, non sto parlando della perdita di peso, ma di quel peso morto che era il suo ex ragazzo. Ex ragazzo che entra a pieno diritto nella categoria di animali su due zampe. Già, perché il caro mostriciattolo aveva lasciato Adele prima del suo debutto discografico con 19. E aveva avuto il coraggio di chiedere una percentuale dei diritti sul disco, perché la sofferenza da lui causata alla cantante le era stata d'ispirazione. Rendiamoci conto del tipo umano. Uno così è anche capace di mandarti a comprare i preservativi e finirli con quella con la quale ti cornifica. 

E poi Adele scrive Someone like you. Ma bella, ci tieni veramente a trovarne un altro del genere? Come lui, pari, pari, eh, mi raccomando. Rendiamoci conto:Adele è il sogno di come dovrebbe andare una storia di rivincita su una rottura. La bestiolina ti lascia male? E che sarà mai, io torno un po' in forma, divento un'artista di fama mondiale, vinco premi ed anche un Oscar, mi trovo un uomo degno di essere annoverato tra gli Homo Sapiens e ci faccio una bambina. E tu, caro mio ex devi solo metterti in un angolo a rosicare, forte della tua posizione di Australopithecus, senza offesa nei loro confronti. 
Someone like you? Ma per piacere. Somone  like better than you, minimo.  

"Caro ex, ho fatto i sordi e a te niente. Stacce"

Invece no, migliaia di donne al mondo piagnucolano mugolando Someone like you e su amori finiti. Perdonatemi, ma io qui sollevo un'obiezione: se è finita è perché lui era così, e voi eravate pomì. Ma credete veramente che con una persona con lo stesso carattere andrebbe meglio? Io avrei seri dubbi. Perché se ci si lascia con la propria metà perché la sua massima aspirazione è di fare il tubero sul divano, beh, difficilmente la felicità sarà con qualcun altro che vegeta in poltrona. 
Diffido di tutte quelle persone che dicono che no, non era un problema di carattere, ma di tempi, ci siamo incontrati nel momento sbagliato, ma lui/lei era tutto quello che io avesi mai sperato di avere e trovare nella mia vita ed un giorno arriverà qualcuno come lui/lei. Scusate, sarà semplicistico, ma non riesco a crederci. Io credo nel fallimento delle relazioni seriali sempre con lo stesso tipo di persona. 

E quindi Adele, donne e uomini di tutto il mondo, basta lagnarsi dell'amore perduto, dato che in una coppia che scoppia c'è sempre uno stronzo. E se non è l'altro...

"Mazza Platypus, seid'una finezza disarmante"
Vostra e sciagattante,

Platypus


5 commenti:

  1. someone better than you...
    credo tu le abbia appena dato lo spunto per scrivere una nuova super hit ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però una parte dei diritti me li merito, allora ;)

      Elimina
  2. "l'ex avvinghiato ad un altro individuo dell'opposto o dello stesso sesso, avvinghiato così stretto e con la lingua così a fondo nella gola che non è più un bacio, ma una gastroscopia".
    QUEL
    MOMENTO
    E'
    LA
    FINE
    DELLA
    RAZIONALITA'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si. se poi capita mentre sei ubriaco può solamente capitare di svegliarsi il giorno dopo, con i vestiti coperti di sangue e due cadaveri nel bagagliaio della macchina. O peggio, tipo con ottocento messaggi all'ex in questione inviati da ubriachi.

      Elimina

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.